Punto di Ascolto

sportello003

ll Punto di Ascolto Mobbing di Trieste è un Centro per il sostegno delle vittime di molestie morali e psicofisiche nei luoghi di lavoro, ed è accreditato dalla Regione Friuli-Venezia Giulia in base alla legge 7 dell’8 aprile 2005.

Con la presente legge, attraverso i Punti di Ascolto accreditati,  la Regione intende: 

a) favorire la cultura del benessere sul luogo di lavoro;

b) contribuire ad accrescere la conoscenza del fenomeno delle molestie morali e psico-fisiche nell’ambiente di lavoro, denominato fattispecie di <<mobbing>> e a ridurne l’incidenza e la frequenza;

c) promuovere iniziative di prevenzione e di sostegno a favore delle lavoratrici e dei lavoratori che si ritengono colpiti da azioni e comportamenti discriminatori e vessatori protratti nel tempo, anche legati a molestie sessuali, differenze di genere, orientamento sessuale, età, stato di salute, credo religioso, cultura, opinioni politiche, condizioni personali e sociali e provenienza geografica.

L’attività del Punto di Ascolto Mobbing è finalizzata ad effettuare un percorso gratuito ed in totale anonimato  con le lavoratrici e i lavoratori in condizioni di disagio al fine di analizzare l’eventuale sussistenza di una situazione di malessere psico-fisico, legata a molestie, discriminazioni o altre forme di pressione psicologica e ad offrire una consulenza qualificata che possa orientare la Persona al conseguimento di una condizione di benessere nel proprio ambiente di lavoro e indicare percorsi personalizzati di uscita dalla condizione di disagio lavorativo.

Il Punto di Ascolto Mobbing non effettua indagini psicodiagnostiche; ma orienta la lavoratrice o il lavoratore verso strutture esterne convenzionate.